PER TE E’ FACILE CHE…

Eh, ma per te è facile parlare che sei..che hai…che non hai…che fai…che puoi..

Pronunci mai questa frase nei confronti di qualcuno che ha raggiunto ciò che desiderava (e magari tu non ce l’hai ancora fatta)?
Ti sei sentito rivolgere questa frase da qualcuno che diciamoci la verità, sapeva ben poco di te e della tua vita?
Come ti sei sentito e sentita?

Troppo spesso siamo abituati a vedere il risultato finale dimenticandoci di andare in fondo, di considerare il perché e il come quel qualcuno é arrivato a quel punto.

Conosco persone che si dedicano alle loro passioni con dei ritmi impressionanti, studiano tanto, portano avanti più lavori, vivono momenti di sconforto ma stanno sempre sul pezzo. A volte ricevono un rifiuto alle proprie proposte di collaborazione ma continuano ad investire nella loro formazione e nel promuovere quello che fanno, nonostante abbiano ancora pochi clienti.

Vogliono trasformare la loro passione in una professione dedicandosi ad essa con anima e corpo.

Dietro la storia personale di ognuno di noi, non sappiamo mai cosa c’è davvero, chissà quale situazione, quanti sacrifici e sforzi. Chissà quanto tempo per chiarire cosa si vuole, perché lo si vuole e cosa si è disposti a fare per ottenerlo.

Eppure, è così comodo esclamare, per esempio:

“Certo, per te è facile che hai la famiglia e il marito che ti aiutano”
“Per te è facile che non hai figli da mantenere”
“Per te é facile che non hai nessun mutuo”
“Per te è facile che hai abbastanza soldi”
“Per te è facile che hai un lavoro”
“Per te è facile che hai una casa”
“Per te è facile che hai questo carattere”
“Per te è facile …bla..bla..”

Non necessariamente le persone che realizzano i propri sogni ed obiettivi hanno conoscenze particolari, sono famosi o hanno milioni nel cassetto.
La differenza sta nel credere a queste cose oppure no perché queste persone spesso si fanno da soli, coltivano i propri talenti senza adagiarsi sugli allori. Non si perdono nel trantran delle cose quotidiane, che la maggior parte alla fine accetta di fare controvoglia, un lavoro, un matrimonio, una vacanza, un pranzo dai suoceri..

Sono persone che “semplicemente” non si accontentano e non si arrendono e si fanno il mazzo.
Non hanno le certezza su come andrà a finire e nonostante questa paura, sanno che se non seguiranno quello che sentono, se non lo fanno, “moriranno dentro”. E quando te lo dicono gli occhi gli brillano. E non è solo per commozione, è la luce che ha negli occhi chi fa ciò che ama.

 

 

 

Qualche settimana fa, sono stata ad un appuntamento da un Dottoressa che lavora presso l’Ospedale della mia città. E’ una dottoressa che mi segue da qualche anno e che stimo per la modalità con cui tratta le pazienti, considerandoli prima di tutto delle persone. Mentre mi visitava, le ho raccontato le mie ultime novità e con un grande sorriso prima di salutarmi, mi ha abbracciato, sussurrandomi “Continua così, sei forte”

Ecco, sono queste le frasi che voglio sentire pronunciare dalle persone.
Sono queste le frasi che dovremmo comunicarci per sostenerci a vicenda.

Lo so che in realtà non è affatto così facile, non è mai facile fare delle scelte, non è facile abbandonare vecchie convinzioni e condizionamenti sociali.

Bisogna essere preparati a 4 punti:

  1. sapere cosa si vuole ottenere
  2. sapere perché lo si vuole ottenere
  3. sapere che c’è un prezzo da pagare
  4. agire

Oggi voglio dire proprio a Te che hai e vuoi quella luce, di credere per favore in te stesso e in te stessa, qualsiasi sia la cosa che ti fa brillare gli occhi. Continua a costruire i tuoi obiettivi con coraggio ed energia, perché il successo arriva. Me lo confermano molte persone che incontro, prima o poi succede di vivere il proprio sogno!

Permettimi di scrivere un’ultima cosa… sono promotrice del vivere e lasciar vivere. Chi decide di sopravvivere senza crescere, mettersi in discussione, ha ovviamente il diritto di farlo. Così come chi decide invece di darsi da fare per cambiare e migliorare qualcosa.

La prossima volta prima di lasciarti sfuggire queste “frasi fatte” su quanto per qualcuno sia stato facile ottenere questo e quello per un numero imprecisato di motivi veri o presunti, conta fino 10.
Prima informati e poi decidi da quale parte vuoi stare, smettendo di giudicare.
Se ci fermassimo ad ascoltare e a condividere, potremo scoprire che possiamo aiutarci e superare gli ostacoli. Possiamo persino scoprire che possiamo prendere in mano la nostra vita e cambiarla, se lo vogliamo, anziché pensare che per gli altri le cose sono più facili che per noi.

Enrica

 

Commenti Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field